Circolare di aggiornamento – agosto 2003

MINI PROROGA PER LE SCADENZE FISCALI E PREVIDENZIALI DI AGOSTO

Con D.P.C.M. 17/07/2003 (in corso di pubblicazione su G.U.), a causa della sospensione feriale estiva delle attività lavorative, è stata disposta la proroga al 21 agosto di tutti i versamenti con mod. F24 scadenti dal 1° agosto a tale data, senza alcuna maggiorazione. L’Inps, con Messaggio n. 96 del 28/07/2003, ha recepito tali disposizioni ed ha confermato la proroga al 21 agosto di tutti i versamenti di contributi previdenziali ed assistenziali in scadenza originariamente il 16/08/2003.

RIAPERTURA DEI PIANI DI INSERIMENTO PROFESSIONALE (P.I.P.) FINO AL 31/12/2003

Si ricorda che, a seguito di Nota del Ministero del Lavoro n. 0655/PIP, è stata riattivata la possibilità di sottoscrivere i piani di inserimento professionale (c.d. Pip) fino al 31/12/2003. I Pip consistono in progetti che permettono ad aziende (o studi professionali) l’utilizzo di giovani qualificati, di età compresa tra i 19 e i 32 anni (35 anni se disoccupati di lunga durata), senza con ciò comportare l’instaurazione di un rapporto di lavoro, per un periodo di 12 mesi (40 ore mensili) o 6 mesi (80 ore mensili) a fronte della corresponsione di un rimborso spese (di cui la metà viene rimborsata dall’Inps) rispettivamente pari a € 310,00 o € 620,00;

PRESTAZIONI DI MATERNITA’ E MALATTIA : L’INPS FORNISCE CHIARIMENTI

Con Circ. n. 136 del 25/07/2003, l’Inps ha fornito alcuni chiarimenti in merito alle modalità ed ai criteri di erogazione delle prestazioni economiche di malattia e di maternità :

ü     certificato di malattia : deve pervenire in originale entro i termini di prescrizione per la liquidazione delle prestazioni economiche; la trasmissione via fax ha effetto solo ai fini del rispetto del termine di invio, mentre per la concessione dell’indennità occorre l’invio del certificato medico originale.

ü     cicli di cura ricorrenti : se l’intervallo tra un’applicazione e l’altra non supera i 30 giorni può applicarsi il regime della “ricaduta”;

ü     certificati di ricovero e di pronto soccorso : per la liquidazione delle prestazioni devono essere completi dei dati anagrafici del lavoratore e della diagnosi da parte del medico che firma il certificato;

ü     day hospital : il trattamento è equiparabile alle giornate di ricovero ospedaliero;

ü     infortunio dei lavoratori a tempo parziale : in caso di rapporti a tempo parziale con più datori di lavoro, le giornate di inabilità per infortunio avvenuto presso uno dei datori di lavoro vengono indennizzate dall’Inail con valenza anche nei confronti degli altri datori di lavoro.

ü     lavoratori stagionali a tempo determinato : l’identificazione di tale tipologia di lavoratori continua a riferirsi ai lavoratori assunti per lo svolgimento di una delle attività elencate nella tabella annessa al D.P.R. n. 1525/1963 ed ai lavoratori del settore terziario e servizi e del turismo, assunti per l’intensificazione dell’attività lavorativa in determinati periodi dell’anno;

ü     ricorso amministrativo : nei casi di ricorso amministrativo avverso il mancato riconoscimento della prestazione economica di malattia o di maternità, qualora il Comitato Provinciale non si pronunci entro 90 giorni dalla data di proposizione del ricorso, tale silenzio va interpretato come rigetto dell’impugnativa e da tale momento inizia a decorre il termine di prescrizione del diritto.

ASSOCIAZIONE IN PARTECIPAZIONE : OBBLIGATORIA L’ANNOTAZIONE SU LIBRI PAGA E MATRICOLA

Con Nota n. 5/26941/70 del 07/07/2003, il Ministero del Lavoro ha precisato che gli adempimenti semplificati in materia di registrazione dei dati sui libri matricola e sui libri paga, già obbligatori per i collaboratori coordinati e continuativi, sono applicabili anche agli associati in partecipazione che prestano attività lavorativa soggetta a rischio di infortunio sul lavoro o di malattia professionale.

FERIE NON GODUTE (MATURATE AL 31/12/2001) : CONTRIBUTI INPS ENTRO IL 21/08/2003

Si ricorda che tutti i datori di lavoro devono provvedere entro il 16/08/2003 (termine prorogato al 21/08/2003 dal D.P.C.M. 17/07/2003) al versamento della contribuzione Inps sulle ferie maturate dai dipendenti alla data del 31/12/2001 e non ancora usufruite al 30/06/2003 (18 mesi dopo la loro maturazione).

CHIARIMENTI INPS SULLA MONETIZZAZIONE DELLE FERIE NON GODUTE

L’Inps, con Messaggio n. 79 del 27/06/2003, ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla nuova normativa dell’orario di lavoro in vigore dal 29/04/2003 (D.Lgs. n. 66/2003), in particolar modo per quanto riguarda l’indennità per ferie non godute (c.d. “monetizzazione” delle ferie non godute). L’Inps ha precisato che, in seguito all’entrata in vigore delle nuove disposizioni, i datori di lavoro possono “monetizzare” i periodi di ferie non godute soltanto nell’ipotesi di periodi che residuano dopo che è avvenuta la fruizione effettiva delle 4 settimane all’anno previste per legge; tuttavia, in base al principio di non retroattività della legge, i periodi di ferie non godute maturati fino alla data del 29/04/2003 possono essere “monetizzati”. In ogni caso, in materia si attendono ulteriori chiarimenti ministeriali.

TASSAZIONE SEPARATA PER LE SOMME PERCEPITE A TITOLO TRANSATTIVO

La Corte di Cassazione – Sez. Trib., con Sentenza n. 10185 del 26/06/2003, ha sancito l’assoggettamento a tassazione separata delle somme percepite dal lavoratore a titolo di transazione della controversia avente ad oggetto il risarcimento del danno per illegittimo licenziamento, in attuazione del principio per cui ai redditi conseguiti a titolo di risarcimento dei danni viene riconosciuta la stessa natura del reddito perso (art. 6, c. 2, D.P.R. n. 917/1986).

 

 

PROROGA PER IL DEPOSITO DEI BILANCI

Si comunica che in data 29/07/2003 il Senato ha approvato la legge di conversione del D.L. n. 147/2003 (c.d. “decreto milleproroghe”) contenente, tra le altre, la proroga al 31/10/2003 del termine per il deposito (sia cartaceo che telematico) dei bilanci e degli atti di nomina di amministratori e sindaci.

 

OBBLIGO DI BOLLATURA DEI REGISTRI : VIOLAZIONI NON SANZIONABILI NEMMENO PER IL PASSATO

La Corte di Cassazione – Sez. Trib., con Sentenza n. 9451 del 12/06/2003, ha stabilito che, in seguito alla soppressione dell’obbligo di bollatura del libro giornale e dei registri Iva (art. 8, L. n. 383/2001), sulla base del principio del favor rei le violazioni relative a tale obbligo non sono più sanzionabili, anche se commesse prima del 25 ottobre 2001 (data di entrata in vigore della Legge n. 383/2001).

RITARDATI PAGAMENTI NELLE TRANSAZIONI COMMERCIALI : NUOVI TASSI DI INTERESSE

Il Comunicato 12/07/2003 del Ministero dell’Economia, pubblicato in G.U. n. 160 del 12/07/2003, ha reso noto il tasso di interesse da applicare a favore del creditore nei casi di ritardo (superiore a 30 giorni data fattura) nei pagamenti delle transazioni commerciali : 9,10%, per il periodo 01/07/2003 – 31/12/2003; ricordiamo che in precedenza era stato previsto un tasso del  9,85%, per il periodo 01/01/2003 – 30/06/2003, ed un tasso del 10,35%, per il periodo 01/07/2002 – 31/12/2002. Tali tassi comprendono la maggiorazione di 7 punti percentuali prevista dall’art. 5 del D.Lgs. n. 231/2002.

SANATORIA EXTRACOMUNITARI : CHIARIMENTI INPS SULLA REGOLARIZZAZIONE DEI PERIODI ARRETRATI

L’Inps, con Circolare n. 115 del 30/06/2003, ha fornito alcuni chiarimenti in merito al versamento dei contributi dovuti dai datori di lavoro che hanno presentato l’istanza di legalizzazione, per l’emersione del lavoro irregolare prestato da colf e badanti o da lavoratori extracomunitari, per i periodi di lavoro antecedenti il 10/06/2002; si ricorda, infatti, che il forfait di € 700,00 (€ 290,00, per la regolarizzazione di colf e badanti) copriva soltanto il periodo 10/06/2002-09/09/2002.

Tali datori di lavoro devono presentare all’Inps la documentazione per la ricostruzione della posizione assicurativa relativa ai periodi pregressi regolarizzati, tramite i modelli VIG, o il mod. LD15 per colf e badanti, allegando i contratti di soggiorno stipulati in Prefettura. Entro i termini di prescrizione quinquennale dalla data di presentazione dell’istanza, i relativi contributi sono dovuti secondo le modalità ordinarie, aumentati dei soli interessi legali e senza sanzioni, e devono essere versati (con modello F24) in un’unica soluzione oppure in rate mensili (con un massimo di 36, tasso di interesse legale per le prime 24 rate e tasso di interesse di dilazione dalla 25esima alla 36esima rata).

RISCOSSIONE : RIDOTTI GLI INTERESSI PER I RIMBORSI FISCALI

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con D.M. del 27/06/2003 (pubblicato su G.U. n. 149 del 30/06/2003),           ha stabilito, con decorrenza 1° luglio 2003, la nuova misura degli interessi relativi alla riscossione ed ai rimborsi :

ü     ritardato rimborso di imposte pagate e rimborsi eseguiti mediante procedura automatizzata : tasso di interesse annuale del 2,75%;

ü     interessi di mora sulle somme dovute all’Erario : interessi semestrali dell’1,375%, interessi annuali del 2,75% per Iva ;

ü     ritardata iscrizione a ruolo : tasso di interesse annuale del 2,75%;

ü     dilazione di pagamento : tasso di interesse annuale del 4%;

ü     sospensione amministrativa della riscossione : tasso di interesse annuale del 5%;

NUOVI MODELLI PER LE DOMANDE DI BREVETTO NAZIONALE

Si comunica che con la pubblicazione in G.U. n. 160 del 12/07/2003 (Suppl. Ord. n. 108) del D.M. Attività produttive     n. 171 del 09/05/2003, sono stati emanati nuovi modelli per la presentazione e la verbalizzazione delle domande di brevetto nazionale per invenzioni industriali, modelli di utilità, disegni e modelli e per la registrazione dei marchi nazionali. Tali modelli sono già disponibili presso l’Ufficio italiano brevetti e marchi e presso le Camere di commercio, oltre che reperibili dal sito internet del Ministero delle attività produttive http://www.minindustria.it/ .

Le domande, redatte in originale e 4 copie, dovranno essere depositare mediante gli appositi moduli cartacei, compilati a macchina, leggibili anche da apparecchiature di scansione, e dovranno essere sottoscritte da chi richiede il titolo di protezione (o, in mancanza, da un suo mandatario); l’originale ed una copia, insieme al fascicolo dei documenti depositati, vengono trasmesse all’Ufficio italiano brevetti e marchi entro 10 giorni dal ricevimento della domanda, una copia viene inviata al Centro di raccolta che effettua il caricamento dei dati, una copia viene trattenuta dall’ufficio ricevente ed una copia viene rilasciata al depositante, osservata la legge sull’imposta di bollo.

 

SCADENZIARIO AGOSTO 2003

ü     venerdì 15 : emissione delle fatture differite relative ai beni consegnati o spediti nel mese di luglio; annotazione dell’ammontare complessivo delle operazioni fatturate nel mese di luglio per i contribuenti “minimi” e “super semplificati”; registrazione, nell’apposito documento riepilogativo, delle fatture di importo inferiore a € 154,94 emesse in luglio; annotazione (unica) nel registro dei corrispettivi per le operazioni per cui è stato rilasciato scontrino o ricevuta fiscale; eventuale ravvedimento (con sanzione pari al 3,75%, 1/8 del minimo, ed interessi 3%) relativo alla liquidazione Iva del mese di giugno (sanzione pecuniaria - codice tributo 8904) o al versamento delle ritenute alla fonte in scadenza il 16 luglio (sanzione pecuniaria - codice tributo 8906, 8902 per add. Reg. Irpef, 8903 per add. Com. Irpef);

ü     mercoledì 20 (termine prorogato all’8 settembre 2003) : presentazione all’Ufficio Doganale competente, a mezzo raccomandata semplice, dell’elenco (Intrastat) riepilogativo degli acquisti e delle cessioni intracomunitarie effettuate nel mese di luglio, da parte dei soggetti con un volume di scambi intracomunitari, nel 2002, superiori a  € 200.000,00, per le cessioni, e € 150.000,00 per gli acquisti, mentre sono tenuti a riportare anche il valore statistico, le condizioni di consegna ed il modo di trasporto soltanto i soggetti con un volume di scambi intracomunitari, nel 2002, superiori a € 4.300.000,00, per le cessioni, e  € 2.500.000,00 per gli acquisti;

ü     mercoledì 20 : denuncia e versamento contributi di luglio per impiegati di imprese di spedizione (FPI, versamento effettuato alla Banca Monte dei Paschi di Siena – Filiale di Milano – via S. Margherita n. 11, sul c/c bancario intestato al Fondo Nazionale di Previdenza per gli impegati delle Imprese di spedizione e delle Agenzie marittime, Contributi Aziendali n. 80900.1, coordinate bancarie K 01030 01600), contributi Enpaia (impiegati agricoli, denuncia con mod. DIPA/01), Inpgi (denuncia con modello DASC e versamento mediante bonifico bancario presso gli sportelli della Banca di Roma su c/c n. 83400/30, filiale 166, via Nizza n. 35, 00198 Roma, ABI 03002, CAB 05187.0) e Casagit (versamento presso qualsiasi sportello della Banca di Roma, c/c bancario n. 88436/35, CAB 05085.6, ABI 3002, intestato a Casagit, via Marocco n. 61, 00144 Roma) per giornalisti; presentazione al CONAI, da parte dei produttori di imballaggi, della denuncia mensile di luglio; versamento contributi Enasarco      2° trimestre 2003 (aprile-giugno) relativi alle provvigioni liquidate ad agenti e rappresentanti di commercio; versamento imposte derivanti da Unico 2003 (Irpeg, Irap e Iva), con maggiorazione 0,40%, da parte dei soggetti con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare che approvano il bilancio oltre il termine di 4 mesi dalla chiusura dell’esercizio; ravvedimento operoso per tardivo versamento delle imposte derivanti da Unico 2003 (in scadenza il 21/07/2003, con la maggiorazione dello 0,40%) con applicazione della sanzione ridotta ad 1/8 del minimo (3,75%) e degli interessi calcolati al tasso di interesse legale (codici tributo : 8904, sanzione Iva; 8901, Irpef; 8902, add.reg. Irpef; 8903, add.com. Irpef; 8905, Irpeg; 8907, Irap; 8908, altre imposte dirette); versamento, senza maggiorazioni, di Irpeg, Irap ed imposta sostitutiva risultanti da Unico 2002 Società di Capitali, Enti commerciali ed Enti non commerciali, con periodo d’imposta 1° marzo 2002 – 28 febbraio 2003;

ü     giovedì 21 : versamento mediante mod. F24 di Iva mensile luglio (cod. trib. 6007) o Iva trimestrale del               2° trimestre 2003 (cod. trib. 6032), ritenute alla fonte sui redditi di lavoro corrisposti a luglio (cod. trib. vedi sotto), contributi Inps dipendenti relativi alle retribuzioni di luglio, contributi alla Gestione Separata Inps per compensi corrisposti in luglio a collaboratori coordinati e continuativi (codici tributo C10, per aliquota 10%, e CXX, per aliquota 14%, massimale 2003 € 80.391,00), contributi Enpals (cod. trib. CCSP, per sportivi professionisti, o CCLS, per lavoratori dello spettacolo) relativi alle retribuzioni di luglio; imposta unica dovuta per le scommesse e i concorsi pronostici svoltisi nel mese di luglio (minimo € 26,00); denuncia dei contributi Inps relativi al mese di luglio mediante mod. DM10/2, denuncia e versamento dei contributi Inpdai relativi al mese di luglio mediante mod. F24 (sezione Inps, cod. trib. DM10); versamento della seconda rata del contributo fisso minimo 2003 per artigiani e commercianti (codici tributo AF, per artigiani, e CF, per commercianti); versamento della seconda rata del contributo fisso minimo 2003 per agenti di commercio; versamento della terza rata Inail, per coloro che hanno scelto la rateizzazione dei premi Inail relativi a saldo 2002 ed acconto 2003; in caso di rateizzazione, versamento, con interessi (0,50%), della 3ª rata delle imposte derivanti da Unico 2003 per i soggetti titolari di partita IVA (se la prima rata è stata pagata entro il 20/06/2003), oppure della 2ª rata (se la prima rata è stata pagata con decorrenza 20/07/2003); versamento (cod. trib. 8081) della 2ª rata dell’importo dovuto per la chiusura delle liti fiscali pendenti (ex art. 16, c. 1, L. n. 289/2002)

Þ    codici di versamento delle ritenute : 1001 (retribuzioni, pensioni, trasferte, mensilità aggiuntive e relativo conguaglio lavoratori dipendenti), 1002 (emolumenti arretrati), 1004 (redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, ad es. coll.coord.cont.), 1012 (indennità per cessazione rapporto di lavoro); 1040 (redditi di lavoro autonomo, esercizio di arti e professioni), 1038 (provvigioni per rapporti di commissione, agenzia, mediazione e rappresentanza); 3802 (add. Reg. Irpef - sostituto d’imposta), 3816 (add. Reg. Irpef Enti locali -  sostituto d’imposta);

ü     lunedì 25 : presentazione all’Inps (mod. Igi15 per Cig ordinaria), ed eventualmente alla Direzione Provinciale del lavoro (mod. CIGS97, per Cig straordinaria, o mod. Cds e Solid/Inps, per contratti di solidarietà) della richiesta di autorizzazione al trattamento CIG/CIGS per sospensione o riduzione dell’attività lavorativa intervenuta nel mese di luglio 2003; presentazione all’Enpals della denuncia contributiva relativa al mese di luglio (mod. 031/R, spettacolo, e mod. 031/R-SP, sportivi); denuncia (mod. DIPA/01) e versamento della rata mensile dei contributi Enpaia per impiegati agricoli; presentazione telematica all’Inps della dichiarazione della manodopera occupata    2° trimestre 2003 da parte dei datori di lavoro agricolo (mod. DMAG)

ü     lunedì 1° settembre : obblighi mensili di registrazione e fatturazione per le operazioni svolte in agosto; emissione ed annotazione delle fatture differite limitatamente alle cessioni effettuate a terzi dal cessionario per il tramite del proprio cedente; invio telematico mod. DM10/2 luglio; in caso di rateizzazione, versamento, con interessi (0,50%), della 4ª rata delle imposte derivanti da Unico 2003 Persone Fisiche (se la prima rata è stata pagata entro il 20/06/2003) oppure della 3ª rata delle imposte derivanti da Unico 2003 Persone Fisiche (se il primo versamento è avvenuto tra il 21/06/2003 ed il 20/07/2003); versamento dei contributi assistenziali FASI relativi al 3° trimestre 2003 (luglio-settembre); presentazione mod. Unico 2002 da parte delle società con periodo d’imposta non coincidente con l’anno solare (in telematico per periodo d’imposta 1° novembre 2001 – 31 ottobre 2002; versamento 2° acconto Irpeg ed Irap per le società con periodo d’imposta 1° ottobre 2002 – 30 settembre 2003 (cod. trib. 2113, Irpeg; 3813, Irap).

 

NELL’AUGURARVI BUONE FERIE VI RICORDIAMO CHE

I NOSTRI STUDI RIMARRANNO CHIUSI PER FERIE DAL 15 AGOSTO AL 26 AGOSTO COMPRESO